Corso FAD

"Il Cavo Orale” – dissezione ragionata delle logge anatomiche interessate

Odontoiatria generale, Patologia orale

Relatori: Alessandro Nisii, Roberto Pistilli

Responsabile scientifico: Angelo Putignano

N. Accreditamento: 224037

Crediti ECM: 20.00

Costo: € 50.00

Prezzo soci ANDI: € 50.00 € 0.00

Data: 16/04/2018  -  16/04/2019

Ore: 20

Questo corso può interessare ai tuoi colleghi?

Descrizione:

La chirurgia orale non può prescindere da una profonda conoscenza anatomica dei distretti limitrofi e del cavo orale stesso . Quando ci troviamo nella necessità di eseguire una chirurgia ossea (estrazioni complesse – asportazione di neoformazioni cistiche- implantologia e prelievi ossei ) o di asportare lesioni benigne che coinvolgono i tessuti molli del cavo orale, bisogna porre estrema attenzione a salvaguardare le strutture anatomiche ( vascolari-nervose-salivari) presenti . Gli autori faranno una accurata analisi dell’anatomia della loggia parotideo-masseterina con studio del decorso del nervo facciale ed in particolare del nervo marginalis mandibulae , analisi della loggia sotto-mandibolare con dissezione della ghiandola stessa e studio dei rapporti tra arteria sottomentale e mandibola , dei rapporti tra ghiandola e nervo linguale e nervo ipoglosso e decorso dell’arteria linguale fin dalla sua origine dall’arteria carotide esterna. Nei video successivi verrà studiato il cavo orale. Dopo una dissezione del labbro inferiore , verrà analizzato il fornice vestibolare con approccio al forame mentoniero e all’area vestibolare posteriore sino ad analizzare i rapporti della mandibola con l’arteria facciale. Analizzeranno la regione del trigono retromolare , i rapporti tra nervo linguale e linea obliqua interna , l’anatomia del versante mediale della mandibola con particolare attenzione ad individuare le fibre del muscolo miolioideo accessorio. Verrà eseguito un split mandibolare per analizzare i vari muscoli che costituiscono il pavimento orale ed i rapporti tra dotto di Wharton e ghiandola sub-linguale e nervo linguale sino a studiare il versante mediale della mandibola sino all spina dello Spix. Verrà analizzato il decorso dell’arteria miloioidea e del nervo miloioideo sino a mostrare la sua anastomosi con il nervo linguale e si terminerà con la dissezione di tuta l’arteria linguale. Nel quarto video si analizzerà tutta l’anatomia del mascellare superiore e del terzo medio del volto. Dopo uno studio della regione anteriore con evidenziazione della spina nasale anteriore e dell’apertura piriforme verrà mostrato l’approccio ai tessuti del pavimento nasale per poi approcciare la parete laterale e simulare un grande rialzo del seno mascellare con descrizione dell’arteria alveolo-antrale e dell’anatomia del pavimento del seno mascellare. Verrà poi simulata una osteotomia di Le Fort I eseguendo una down fracture per mostrare il pavimento del naso ed i rapporti tra parete intersinuso-nasale ed arteria palatina. Verrà poi eseguito uno scollamento della fibro-mucosa palatina per studiare il decorso dell’arteria palatina major e minor dai forami palatini in avanti sino all’area del forame naso-palatino. La dissezione proseguirà con la individuazione del dotto di Stenone e dei suoi rapporti con il muscolo buccinatore e la bolla del Bichat. La dissezione mostrerà come la bolla del Bichat rappresenti una struttura anatomica clivabile ed utilizzabile come lembo di rotazione per la chiusura di perdite di sostanza del area mascellare postero-laterale. La dissezione terminerà con lo split del labbro superiore e con la scheletrizzazione del porzione orbitaria del mascellare superiore con studio del forame infraorbitario e della conformazione dell’osso zigomatico.

Obiettivo formativo:

Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attivita' ultraspecialistica. Malattie rare (18)

Aree di competenza:

Competenze tecnico-specialistiche:  Sviluppo di una conoscenza anatomica correlata alla sua funzione ed alla prevenzione delle complicanze chirurgiche: - emorragie ed ematomi - parestesie - fratture - flogosi ed edemi